1334
articoli
pubblicati

Scrivi al Dr. Longobardi e al suo staff

INVIA LA TUA RICHIESTA

Segui i webinair con il Dr. Longobardi

PARTECIPA AI WEBINAR

Prenota una visita al Centro Iperbarico

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

13 set 2010

Buongiorno dottore, probabilmente si ricorda di me (tromboembolia polmonare idiopatica, FOP, mutazione del fattore V di Leiden…..e sono il cognato della d.ssa Varani).

Avevo pensato di acquistare un computer OCEANIC OC1  che potrebbe essermi utile nella gestione delle immersioni, specialmente nelle ripetitive, ma purtroppo l’OC1 e’ talmente piccolo da risultarmi pressoche’ illeggibile.  

Potrebbe cortesemente indicarmi un computer che abbia le caratteristiche necessarie a gestire le mie necessita’ : sosta profonda, sosta tra la profonda e la tappa di sicurezza e magari anche riduzione del 20% del bottom time ?  

La ringrazio anticipatamente per la Sua disponibilita’ e colgo l’occasione per confermarLe ancora una volta la mia stima e gratitudine per l’assistenza prestatami.

Cordiali saluti da Giancarlo Giusti – Forli’

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

UnoRisposta a “Quale computer subacqueo?”

  1. Pasquale Longobardi on

    caro Giancarlo, ti ringrazio per la stima e l’attenzione. E’ facile averti presente nella memoria: sei un “Bignami” della medicina subacquea! Nelle visite abbiamo verificato che non ci sono le condizioni per un’intervento di chiusura dello shunt destro sinistro cardiaco e sono state concordate alcune misure cautelative. Preferisco non consigliarti una marca e modello di computer subacqueo. Scegli quello che riesci a leggere meglio in immersione e applica le regole che abbiamo concordato. Ricordo che eri affezionato agli Oceanic, che hai sempre utilizzato ed è un peccato che l’OC1 sia scarsamente leggibile per te, è un bel computer! Resto a tua disposizione per chiarimenti, quando avrai individuato il “tuo” computer. Un caro saluto.

Rispondi

  • (will not be published)