1327
articoli
pubblicati

Scrivi al Dr. Longobardi e al suo staff

INVIA LA TUA RICHIESTA

Segui i webinair con il Dr. Longobardi

PARTECIPA AI WEBINAR

Prenota una visita al Centro Iperbarico

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

06 nov 2010

Il 5 novembre si è svolto a Ravenna un convegno sugli scenari futuri in sanità dal titolo:  “Fragilità: strategie per la programmazione, l’assistenza proattiva e la valutazione dei servizi”.

Gli appunti del dr. Pasquale Longobardi del convegno sono scaricabili qui.

Julian Tudor Hart ha affermato: “una persona fragile può essere riconosciuta con tre segni: diminuzione della forza e della velocità del battito cardiaco; recenti modificazioni della rete sociale e ambientale (ritiro dal lavoro, morte di un familiare, mancanza di persone che possano prendersi cura in caso di malattia); riduzione della capacità di badare a se stessi”.

L’Ausl Ravenna ha elaborato un modello statistico predittivo in grado di individuare, nella popolazione residente, i soggetti più fragili, cioè maggiormente a rischio di progressione sfavorevole verso la non autosufficienza.

Tali strumenti di misura della fragilità portano diversi vantaggi sia a livello manageriale, sia clinico – assistenziale: possono essere impiegati per disegnare un profilo socio-sanitario della comunità a uso degli amministratori così come per guidare l’individuazione di specifici target di intervento proattivo e la scelta di percorsi assistenziali specifici per il singolo cittadino.
Inoltre, possono facilitare la comunicazione fra i servizi, nell’ottica di una sempre maggiore integrazione socio-sanitaria.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Rispondi

  • (will not be published)