1334
articoli
pubblicati

Scrivi al Dr. Longobardi e al suo staff

INVIA LA TUA RICHIESTA

Segui i webinair con il Dr. Longobardi

PARTECIPA AI WEBINAR

Prenota una visita al Centro Iperbarico

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

16 dic 2010

Gentile Dr Longobardi, ho 51 anni sono apneista da sempre. Brindisino residente in provincia di Bologna con la passione del mare. Sin da piccolo avevo spesso delle otiti ad un orecchio che “buttava”: lavaggi con acqua borica, ecc.ecc.

Nel 1990 il prof. Laudadio mi ha operato per deviazione del setto nasale e nel 1996 miringoplastica all’orecchio sinistro perchè avevo il timpano bucato sin da piccolo. Non ho più problemi di otiti. La passione del mare è rimasta. Domanda: con il timpano “nuovo” posso continuare a fare l’apnea o devo limitarmi al solo nuoto senza poter scendere sotto i 5 o 6 metri per esempio? Non ho problemi di compensazione ma non mi perito a scendere oltre perchè ho paura per le mie orecchie. Lei cosa mi consiglia? La saluto e ringrazio in anticipo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

3 Risposte a “Timpanoplastica: l’apnea è permessa?”

  1. Pasquale Longobardi on

    caro Claudio, grazie per l’attenzione. Adoro Brindisi, ci vado ogni tanto come consulente medico della Sanità Marittima. E’ meravigliosa l’aria di mare che si respira passeggiando lungo il porto. Inoltre alcuni subacquei brindisini, come il tuo omonimo Massimo Prudentino, vengono al Centro iperbarico Ravenna per le visite di idoneità e apprezzo il calore della loro amicizia.
    Per quanto riguarda il tuo quesito, ti anticipo che dopo gli appropriati controlli potrai tornare ad immergerti in sicurezza.
    Sei stato operato dal prof. Laudadio che è molto competente e bravo. L’intervento di miringoplastica (riparazione della membrana timpanica) non modifica la catena degli ossicini nell’orecchio medio, deputata alla trasmissione del suono.
    Quindi adesso è necessaria una consulenza otorinolaringoiatrica con audiometria, impedenziometria e prove di funzionalità tubarica. Ti suggerisco di contattare il dr. Guglielmo Arrabito, otorino esperto in funzionalità tubarica, con il quale collaboro attivamente per la valutazione dei subacquei con problemi ORL (Riolo Terme, tel. 0546-71045).
    Dopo la sua valutazione, sarà necessaria una prova di compressione in camera iperbarica per vedere come compensa, sotto pressione l’orecchio medio (per appuntamento puoi contattare la segreteria del Centro iperbarico Ravenna, tel. 0544-500152).
    E’ importante essere certi che la compensazione dell’orecchio medio sia valida perchè in apnea l’orecchio è molto più sollecitato rispetto all’immersione con autorespiratore.
    Felici auguri di buone festività. Pasquale

  2. claudio on

    Grazie dei preziosi consigli. Spero quanto prima di fare la prova di compressione al Centro Iperbarico di Ravenna e magari conoscerla personalmente. Ah dimenticavo: Massimo è mio fratello e l’ho contattata perchè la stima molto. Approfitto anch’io per augurarle buone feste. Claudio

Rispondi

  • (will not be published)