1327
articoli
pubblicati

Scrivi al Dr. Longobardi e al suo staff

INVIA LA TUA RICHIESTA

Segui i webinair con il Dr. Longobardi

PARTECIPA AI WEBINAR

Prenota una visita al Centro Iperbarico

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

02 feb 2011

Caro dottore,  ti ringrazio di cuore per i tuoi consigli ma purtroppo a  mio padre  gli hanno fatto l’amputazione due dita sopra la caviglia.

E’ un mese che ha fatto  l’operazione ma  ancora non si é chiusa. Da  un punto che i dottori hano lasciato aperto la ferita butta il pus . Puoi per favore dirmi se va bene l’amputazione fatta due  dita sopra la caviglia e se, secondo te, ci sia infezione che gli butta ancora.

Inoltre l’altro piede, quando la mette in basso, diventa viola dal ginochio in giu? Lei cosa ne pensa di questa situazione? grazie. Albert

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

UnoRisposta a “Amputazione gamba con infezione: cosa fare?”

  1. Pasquale Longobardi on

    caro Albert, ti ringrazio per l’attenzione e mi dispiace vivamente che tuo padre abbia dovuto subire l’amputazione.

    Comprendo che c’è un ritardo nella guarigione del moncone e che tu sia preoccupato per la presenza di una infezione (la ferita “butta” secrezione).

    Per verificare se ci sia infezione, è importante controllare quanto rossore ci sia intorno alla ferita chirurgica: fino a un centimetro di rossore non ti preoccupare; da 1 a 5 centimetri di rossore è importante utilizzare due antibiotici (tipo Augmentin + Levoxacin); oltre 5 centimetri di rossore è necessario aprire la ferita e pulire bene chirurgicamente.

    Negli esami del sangue controlla gli indici di flogosi (VES, PCR, Fibrinogeno): se sono alti è confermata la presenza di infiammazione (che spesso è causata dalla presenza di germi, in tal caso si parla di infezione).

    Utile anche un prelievo del pus per un esame culturale con antibiogramma per poter prescrivere l’antibiotico più efficace.

    Per il tuo dubbio se il livello dell’amputazione sia corretto, per adesso non ti preoccupare. L’importante è che il moncone guarisca, poi si valuterà se e come applicare una protesi.

    Per l’altra gamba, sembra che ci sia una ischemia (poco sangue). E’ necessario un ecocolordoppler arterioso e venoso dell’arto inferiore e, meglio ancora, una angiografia o una angio Risonanza Magnetica.

    In bocca al lupo per il papà. Tienimi informato. Un caro saluto, Pasquale

Rispondi

  • (will not be published)