1327
articoli
pubblicati

Scrivi al Dr. Longobardi e al suo staff

INVIA LA TUA RICHIESTA

Segui i webinair con il Dr. Longobardi

PARTECIPA AI WEBINAR

Prenota una visita al Centro Iperbarico

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

12 feb 2011

San Valentino 2011

San Valentino 2011

In vista di San Valentino, mi piace pubblicare nel blog l’articolo sull’amore segnalato dall’amico Salvatore Vasta, coordinatore dell’Associazione Non Profit i.CHANGE ONLUS (qui la pagina Facebook ufficiale).

L’amore ha il fascino del mistero. Quando dobbiamo scegliere il compagno o la compagna, si possono valutare razionalmente tutti i pro e i contro di un rapporto ma poi si decide di pancia. Magari infilandosi in una storia che, vista dall’esterno, un senso non ce l’ha. Eppure in storie illogiche l’anima è rapita e registra emozioni irripetibili. Per me l’amore bello e sereno è quello dove vi sia uguale energia (entusiasmo di vivere), fiducia, generosità, stima, unicità. Questo è l’amore che regala un senso di pienezza, di gioia, la sicurezza.

Qualcuno prevede che, in futuro, con una pillola di ormoni si possa far scattare l’amore e mantenerlo in vita.

Gli esperti sono convinti da tempo che la passione amorosa sia una questione di chimica, in ogni sua sfumatura:  dall’avventura di una notte, alla fedeltà, all’attaccamento morboso. Sarebbero gli elementi chimici a governare o comunque ad avere un ruolo non trascurabile nelle relazioni interpersonali. Ce lo ricorda, in occasione di San Valentino il Consiglio Nazionale dei Chimici, regalandoci la formula dell’amore ma anche della fine della magia.

E’ amore romantico? Questione di feniletilamina (PEA), dopamina e norepinefrina e di una bassa attività di serotonina nel cervello.

I feromoni sono responsabili dell’attrazione e la produzione di testosterone nell’uomo è legata alla passione erotica. Il testosterone alle stelle è sinonimo di una passione travolgente e di forte attrazione fisica.

La donna da scegliere come compagna per la vita è quella ben dotata in ossitocina (l’ormone dell’attaccamento al compagno, della fedeltà).

In futuro misureremo la fedeltà del compagno sottoponendolo a un test diagnostico di tradimento: valori bassi di vasopressina sono rivelatori dell’infedeltà.

La natura non ha paura della chimica, la usa sapientemente. Noi dobbiamo imparare a fare altrettanto.

Grazie Salvatore Vasta

per l’informazione. Mi piace poter condividere un buon San Valentino a tutti gli innamorati.
Fonte:
http://www.facebook.com/l/a1a6dimVfFtq2psgw9nFmzqXVlA;

www.medicinalive.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

UnoRisposta a “Amore in pillole. Buon San Valentino!”

  1. Paola Giangreco on

    “Il cibo è strettamente collegato al piacere.
    L’appagamento del gusto, non risponde solo alla necessità fisiologica del nutrimento, ma appaga anche i sensi e ci dà benessere e piacere.
    Cibo e sesso hanno la stessa localizzazione cerebrale, gli stessi circuiti neuroendocrini, gli stessi ormoni che li controllano.
    Il cioccolato contiene feniletilamina, la stessa sostanza che viene prodotta quando ci innamoriamo;le ostriche sono ricche di zinco, un minerale fondamentale per la produzione di sperma, e di iodio, indispensabile alla tiroide per secernere gli ormoni che regolano la produzione dell’energia sessuale;il peperoncino, oltre ad essere un buon vasodilatatore, contiene la capsicina che facilita la stimolazione all’eiaculazione” (Dott. Isola sessuologa)
    …Buona cena a tutti!

Rispondi

  • (will not be published)