1327
articoli
pubblicati

Scrivi al Dr. Longobardi e al suo staff

INVIA LA TUA RICHIESTA

Segui i webinair con il Dr. Longobardi

PARTECIPA AI WEBINAR

Prenota una visita al Centro Iperbarico

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

24 mag 2013

Dottore, mia madre è affetta da circa sei mesi  da  ulcera malleolare sx colonizzata da batteri pseudomonas aeruginosa. Viene curata in un centro ospedaliero da due mesi con lavaggi di acido acetico, terapia compressiva associata a terapia antibiotica orale ed ev. che ha dovuto sospendere per problemi di ipertensione gravi.  Per ora i dolori sono scomparsi ma l’ulcera non tende a guarire vorrei cortesemente un suo parere e se ci sono cure alternative o diverse. Grazie 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

UnoRisposta a “Ulcera malleolare sx e Pseudomonas aeruginosa”

  1. Elena Bezzi on

    Gentile Crescenzo,
    La ringrazio molto per l’attenzione che rivolge al nostro Centro e spero di esserle utile, anche se le informazioni che ci fornisce non sono molte.

    Dalla sua descrizione sembra si tratti di un ulcera flebolinfostatica, che può guarire seguendo un percorso ben definito:

    1. valutazione del chirurgo vascolare per verificare la situazione del circolo venoso, senza comunque escludere quello arterioso
    2. terapia compressiva eseguita correttamente: i tipi di bendaggi sono diversi e deve essere scelto quello più adeguato ed efficace. In genere si sceglie un bendaggio anaelastico che esercita una giusta pressione in movimento (fino ad una pressione di 80 millimetri di mercurio) e una buona tolleranza a riposo (pressione di 40 millimetri di mercurio). In pratica il bendaggio deve far si che il sangue dal piede venga pompato verso l’alto quando si cammina, evitando che il sangue povero di ossigeno ristagni sull’ulcera
    3. medicazioni avanzate adeguate alla fase in cui si trova l’ulcera
    4. terapia antibiotica adeguata (se necessaria). Prima di stabilirla deve essere effettuato un esame colturale e un antibiogramma dell’ulcera

    Se tutto questo è stato fatto correttamente e la situazione non migliora, potrebbe essere necessaria una rivalutazione dell’ulcera ed eventualmente rivedere la diagnosi.

    Presso il nostro centro vengono attivati percorsi terapeutici personalizzati all’interno dei quali più specialisti collaborano insieme per risolvere il problema. Se è interessato chiedere maggiori informazioni o prenotare una visita può chiamare la segreteria del Centro iperbarico 0544/500512 o mandare una mail [email protected]

    Per qualsiasi cosa rimango a disposizione.
    Cordialmente,
    Elena Bezzi

Rispondi

  • (will not be published)