1327
articoli
pubblicati

Scrivi al Dr. Longobardi e al suo staff

INVIA LA TUA RICHIESTA

Segui i webinair con il Dr. Longobardi

PARTECIPA AI WEBINAR

Prenota una visita al Centro Iperbarico

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

18 set 2013

Dopo quasi due mesi da una semplice escoriazione alla gamba dx proprio sulla parte dell’osso (subita il 03.08.2013), sono andato in pronto soccorso per il dolore e mi anno diagnosticato una Flocosi alla gamba dx per escoriazione. Come cura mi hanno dato Augmentin 1 gr 1×2 per 5 giorni.
Successivamente ho fatto una visita chirurgica con rimozione dell’escara e medicazione con Nu-gel e Eosina sui bordi con lavaggi con acqua fisiologica e acqua ossigenata da passare sulla ferita. 
Il dolore continua e la medicazione è sempre intrisa di sangue.
Posso continuare con la cura o cerco un centro specializzato? dove potrei andare abitando a Roasio (Vercelli)?
Ringrazio per l’attenzione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

UnoRisposta a “Come curare un’ulcera sorta dopo un trauma alla gamba?”

  1. Klarida Hoxha on

    Caro Roberto,
    grazie per averci contattato e mi dispiace per l’inconveniente che le è successo. Le mostro come al nostro centro valutiamo le ulcere traumatiche per poterla aiutare il più possibile.

    Prima di tutto rileviamo l’ABI (Anchial Brachial Index) ed eseguiamo un ossimetria transcutanea (PtcO2) che sono delle metodiche strumentali non invasive per capire come va la circolazione. Questo metodo ci aiuta non solo a capire se possiamo farle un bendaggio (che accelera la guarigione perché migliora la circolazione), ma anche se necessita fare una visita dal chirurgo vascolare nel caso venissero trovati dei problemi alle arterie e/o alle vene. In ogni caso è necessario un ecocolordoppler artero-venoso e una serie di esami del sangue che servono al medico per capire il livello di infiammazione o eventuale infezione e lo stato generale della persona: se c’è l’infezione (alone rosso attorno alla lesione, dolore e gonfiore) bisogna iniziare una terapia antibiotica adeguata.

    Per quanto riguarda le medicazioni, queste variano a seconda di come si presenta la ferita. Noi usiamo delle bende medicate alla cumarina e all’ittiolo: la prima serve per sgonfiare la gamba nel caso ci fosse un ristagno di liquidi, la seconda serve per sfiammare laddove la palle attorno alla lesione si presenta rossa. A seconda di com’è la circolazione decidiamo poi quale tipo di terapia compressiva fare.

    Non conosco nessuno per poterla aiutare nella zona dove abita, ma rimaniamo a disposizione per qualsiasi cosa dovesse avere bisogno. Se necessita di essere valutato per decidere il percorso adatto a lei non esiti a contattarci al numero 0544/500152 o [email protected]

    Un caro saluto,
    Klarida Hoxha

Rispondi

  • (will not be published)