1327
articoli
pubblicati

Scrivi al Dr. Longobardi e al suo staff

INVIA LA TUA RICHIESTA

Segui i webinair con il Dr. Longobardi

PARTECIPA AI WEBINAR

Prenota una visita al Centro Iperbarico

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

17 gen 2014

Salve, domani mia mamma verrà ricoverata per ulcera trofica alla gamba sinistra resistente alle comuni terapie topiche. Ora è troppo presto per fare una diagnosi precisa ma sono preoccupata.

Mi sapete dire qualcosa al riguardo? Visto che questa estate era guarita con bendaggi impregnati di una crema di cui purtroppo non conosco la composizione, vorrei sapere perché il problema si è ripresentato così presto e in maniera molto più grave.

Vi ringrazio,

Nadia Speranzini

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

UnoRisposta a “Ulcere venose: si possono curare?”

  1. Patrizia Baroni on

    Carissima Nadia,
    comprendo benissimo la tua preoccupazione, probabilmente la mamma è ancora ricoverata e spero abbia già risolto.

    Nel caso vi serva il nostro punto di vista vi informo che presso il nostro centro all’atto della prima visita il paziente viene sottoposto ad una accurata raccolta di dati (attraverso colloquio con il paziente ed esami clinici) relativi alla sua storia personale e a quella della ferita ed è sulla base di questi che viene stilata la diagnosi medica.
    Solo dopo aver preso visione di queste importanti informazioni viene impostato un programma terapeutico medico/infermieristico personalizzato per il paziente.

    Per quanto riguarda i bendaggi, probabilmente quest’estate la mamma ha utilizzato bende alla colla di zinco. Per darti una risposta corretta avrei però bisogno di sapere se la malattia di cui soffre è di origine venosa: la diagnosi precisa e il confezionamento del bendaggio possono infatti essere determinati solo dopo aver raccolto le informazioni e aver preso visione gli esami di cui ti ho parlato sopra.

    Per qualsiasi chiarimento restiamo a disposizione,
    se vuoi contattare la segreteria del Centro Iperbarico di Ravenna per maggiori informazioni puoi chiamarci al numero 0544 500152.

    Un caro saluto,
    Patrizia Baroni

Rispondi

  • (will not be published)