1327
articoli
pubblicati

Scrivi al Dr. Longobardi e al suo staff

INVIA LA TUA RICHIESTA

Segui i webinair con il Dr. Longobardi

PARTECIPA AI WEBINAR

Prenota una visita al Centro Iperbarico

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

07 mar 2014

melandri zara_postLa storia di Zara al Centro Iperbarico inizia nel 2007, quando dall’Ospedale di Ravenna arriva da noi dopo l’amputazione di un dito del piede sinistro.

Grazie alle camere iperbariche e alle medicazioni avanzate fatte qui al Centro Iperbarico, dopo circa tre mesi di cure finalmente Zara torna a casa, giusto in tempo per festeggiare il compleanno della cara figlia Lorella.

Purtroppo però poco dopo deve affrontare una nuova infezione che la porta all’amputazione dell’avampiede e con essa deve affrontare un altro mese di ospedale e un nuovo ciclo di camera iperbarica. Ma tutto questo non basta a toglierle la voglia di lottare e dopo neanche un mese viene dimessa: a casa, nell’affetto della sua famiglia tutto va subito meglio!

Da allora il legame tra Zara e il nostro Centro non si è mai interrotto perché la sua difficile patologia ogni tanto la riportava da noi per una ricaduta. L’ultima volta che è stata qui era fine agosto 2013.

“In questi 7 anni la mamma è stata molte volte in cura presso il vostro Centro. E la cosa bella è che tutte le volte le è sembrato di tornare a casa”. Con queste parole, pochi giorni fa, la figlia Lorella è venuta a comunicarci che Zara purtroppo non c’è più.

Come richiesto dalla mamma, i figli Lorella, Daniele e Antonella hanno fatto una donazione al nostro Centro per la formazione delle infermiere e dei medici che l’hanno sempre fatta sentire come a casa.

E noi abbiamo rispettato subito il suo desiderio: grazie alla loro donazione, proprio ieri un gruppetto formato dalla Dott.ssa Belkacem, il Dr. Galvani, la caposala Patrizia Baroni e la OSSS Anna Fasano è partito per Roma dove è in corso il V° convegno Co.r.te, la Conferenza Italiana per lo studio sulle ulcere, piaghe, ferite e la riparazione tessutale.

Mentre impareranno tante cose nuove sulla cura dei pazienti il loro pensiero sarà sicuramente per Zara e la sua famiglia a cui diciamo ancora grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Rispondi

  • (will not be published)