1328
articoli
pubblicati

Scrivi al Dr. Longobardi e al suo staff

INVIA LA TUA RICHIESTA

Segui i webinair con il Dr. Longobardi

PARTECIPA AI WEBINAR

Prenota una visita al Centro Iperbarico

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

28 ott 2014

Chiedo scusa se disturbo, volevo un’informazione sull’emocromo di mia figlia. L’emoglobina è 12 (minimo 13, massimo 16). L’ematocrito è 35 (minimo 36, massimo 48). I globuli rossi, i bianchi e tutto il resto sono nella norma. Vorrei sapere  qualcosa e se c’è da preoccuparsi.  Grazie, Rosa

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

UnoRisposta a “emoglobina bassa: mi devo preoccupare?”

  1. Redazione on

    Gentile Rosa, grazie per l’attenzione.

    Se tua figlia non lamentasse eccessiva stanchezza, calo dell’attenzione o altri sintomi, puoi stare tranquilla: ripeti l’esame tra sei mesi e verifica che non ci siano ulteriori riduzioni del valore dell’emoglobina. Fai prescrivere, dal medico di famiglia, che nell’emocromo sia indicato il numero di reticolociti (cellule del sangue giovani), sideremia, ferritina, transferrina.

    Il valore attuale è al limite inferiore della norma ma conduce una quantità di ossigeno sufficiente per la vita ordinaria: 16 millilitri di ossigeno al minuto per cento grammi di tessuto (supponendo che tu figlia non abbia malattie cardiache o polmonari gravi e che la saturazione di ossigeno dell’emoglobina sia del 97%).

    L’ematocrito basso indica una migliore dissoluzione dell’ossigeno nel sangue: va bene.

    Un cordiale saluto,
    Pasquale Longobardi

Rispondi

  • (will not be published)