1308
articoli
pubblicati

Scrivi al Dr. Longobardi e al suo staff

INVIA LA TUA RICHIESTA

Segui i webinair con il Dr. Longobardi

PARTECIPA AI WEBINAR

Prenota una visita al Centro Iperbarico

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

30 gen 2015

Buongiorno, sono un dive master e mi immergo dal 1998.

Per nessun motivo apparente, ho scoperto che avevo delle tachicardie con frequenze variabili sia fuori che in acqua. Ho fatto indagini in un centro cardiologico e mi hanno diagnosticato un WPW quindi sono stato sottoposto ad ABLAZIONE TRANSCATETERE DI TPSV CON RF al termine della quale non sono state evidenziate pre-eccitazioni ventricolari.

Posso immergermi ancora? spero di sì! e dopo quali eventuali indagini mediche ulteriori? Dove posso eseguire queste indagini nella zona di Milano?

Ringrazio anticipatamente,  Pier. 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

UnoRisposta a “Diagnosi di WPW: posso immergermi ancora? Quali esami medici devo fare?”

  1. Luigi Santarella on

    Buongiorno caro Pierangelo,
    ti tranquillizzo per quanto riguarda la possibilità di continuare a praticare la tua passione per la subacquea.

    La sindrome di preeccitazione meglio nota come sindrome di Wolf-Parkinson-White (WPW) è un’aritmia determinata da una via accessoria nella conduzione degli impulsi cardiaci che non è presente nel soggetto normale e può determinare il passaggio di impulsi dagli atri ai ventricoli senza il controllo del nodo atrio-ventricolare determinando tachiaritmie sporadiche. La prevalenza media di questa malattia sulla popolazione è stimata in 1/450 e quindi la sindrome non è considerata una malattia rara.

    L’ablazione transcatetere è la pratica migliore per eliminare questa via accessoria e in genere viene consigliato di eseguire un ECG dinamico secondo Holter, e una visita aritmologica con ECG dopo un paio di mesi dall’intervento. Consiglio un ulteriore controllo ad un anno dalla procedura. Se non ci sono state recidive, dopo un anno il follow-up può ritenersi terminato.

    Dopo che hai effettuato questi accertamenti sarebbe opportuno prendere un appuntamento con la segreteria del Centro iperbarico Ravenna (tel. 0544-500152) per una visita conclusiva di idoneità subacquea affinchè tu possa continuare la tua passione per la subacquea in tutta sicurezza. Deve essere verificato che – senza assumere farmaci – non vi sia tachicardia (aumento della frequenza cardiaca) e la prova da sforzo (cicloergometria con valutazione del Metabolic Equivalent of Task, valore che indica la capacità di fare un lavoro, che deve essere superiore a 7 per i subacquei ricreativi e a 10 per i subacquei tecnici).

    Un saluto cordiale,
    Dott. Luigi Santarella

Rispondi

  • (will not be published)