1308
articoli
pubblicati

Scrivi al Dr. Longobardi e al suo staff

INVIA LA TUA RICHIESTA

Segui i webinair con il Dr. Longobardi

PARTECIPA AI WEBINAR

Prenota una visita al Centro Iperbarico

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

21 apr 2015

Quattro settimane fa il referto di un mio esame è stato: lesione cutanea alla gamba destra con necrosi da stravaso di farmaco. Assenza diflogosi venosa superficiale e/o profonda. Si consiglia medicazione con Betadine e copertura con garza sterile.

Oggi la ferita è circondata da rossore e bollicine con forte prurito. Cosa mi consigliate di fare?

Grazie di tutto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

UnoRisposta a “Ferita difficile alla gamba destra con rossore e prurito: cosa mi consigliate?”

  1. Marianna Monducci on

    Gentile Sig. Olindo, sono dispiaciuta per la presenza della sua ulcera e spero di riuscire a darle una risposta che le sia di aiuto.

    Dal quadro che descrive sembra che si tratti di ulcera traumatica, cioè provocata da un agente esterno. Considerato il fatto che dopo 4 settimane di medicazioni, come lei ha descritto, il problema persiste, le posso dire che servirebbero altri dati per poter curare la ferita in modo olistico come procediamo normalmente al Centro Iperbarico.

    L’approccio olistico consiste nella presa in carico del paziente da tutti i punti di vista, cioè considerando non solo il problema che si manifesta a livello fisico (in questo caso l’ulcera), ma anche altri aspetti come il suo stile di vita e le sue emozioni. Spesso infatti la lesione è solo la manifestazione visibile di problematiche di questo tipo che rappresentano la vera causa della malattia e quindi devono essere indagate e risolte per permettere alla persona di ritrovare serenità e guarire.

    Una volta che abbiamo individuato la causa potremo sì curare il disturbo fisico lamentato dalla persona, ma a partire dalla sua origine e non dalla sua manifestazione

    La prima visita al Centro Iperbarico consiste dunque in una raccolta di informazioni sulla persona e di dati sulle sue condizioni generali: controllo glicemico, controllo emoglobina, rilevazione ossimetria in prossimità della ferita e pressione arteriosa sia al braccio che alla gamba. Questi ultimi ci consentono di fare una prima valutazione sull’ossigenazione e il flusso di sangue nella zona interessata.

    Da quello che scrive presumo lei abbia già eseguito visita medica, per poterla aiutare meglio ci servirebbe sapere che tipo di farmaco ha provocato la ferita. Da quello che racconta sembra si possa trattare di una reazione allergica e in quel caso sarebbe utile sospendere il farmaco, ovviamente dopo avere consultato il medico che lo ha prescritto.

    In seguito alla rilevazione di questi dati possiamo poi proseguire con la scelta del protocollo più idoneo per la sua situazione. Al CCFD (Centro Cura Ferite Difficili) situato presso il Centro Iperbarico di Ravenna, utilizziamo medicazioni avanzate e bendaggi per accelerare il processo di guarigione.

    Se non riesce ad ottenere miglioramento a breve termine le consiglio di prendere un appuntamento al CCFD contattando la Segreteria del Centro Iperbarico al numero 0544 500152. Valuteremo insieme il percorso di cura più adatto per lei.

    Un caro saluto,
    Marianna Monducci

Rispondi

  • (will not be published)