1330
articoli
pubblicati

Scrivi al Dr. Longobardi e al suo staff

INVIA LA TUA RICHIESTA

Segui i webinair con il Dr. Longobardi

PARTECIPA AI WEBINAR

Prenota una visita al Centro Iperbarico

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

27 giu 2016

Ulcere vascolari, piaghe da decubito, piede diabetico: in Italia si sono circa due milioni di persone che nel corso delle loro vita sono affette da queste patologie, e la tendenza è all’aumento di circa l’8% anno.
Le ulcere cutanee sono un evidente problema di salute pubblica e il peso economico è quasi del tutto a carico dei malati. Questo perché ad oggi il wound care, cioè la cura della pelle, non è inserita nei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA).
Da poco più di un mese Aiuc – Associazione Italiana Ulcere Cutanee Onlus in collaborazione con Simitu, ha dato vita a una campagna di sensibilizzazione su questo argomento, si intitola Salvami la pelle e si tratta di un progetto che mira all’inserimento del wound care nei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA).

Il progetto è coordinato e articolato a livello nazionale e la sede del coordinamento Sezione Emilia Romagna AIUC è al CCFD (Centro Cura Ferite Difficili) del Centro Iperbarico di Ravenna. 
Nel nostro Centro vengono applicati i percorsi di diagnosi, terapia e assistenza per le ulcere cutanee promossi da AIUC e negli anni si è dimostrato un polo importante e di riferimento sul tema:
nel 2007 la presentazione del CCFD ha vinto il premio Di Tora per la migliore pubblicazione su Acta Vulnologica, nel 2015, CCFD ha vinto il premio AIUC per il miglior video sulla riparazione tessutale per il plasma ricco di piastrine

salvamilapelle_logoUna curiosità- il significato del logo “salvamilapelle”: la scelta del fiore è un richiamo al logo di AIUC – Associazione Italiana Ulcere Cutanee, promotrice della compagna, così come la scelta del petalo di colore diverso.
La diversità del petalo colorato rispetto al resto del fiore (ma dello stesso colore della parola “salvami” e “pelle”) indica l’obiettivo della Campagna: la “lesione” che può essere “salvata”. La piantina stilizzata all’interno del petalo indica la guarigione, simboleggiata dal valore della crescita.

 

Il progetto Salvami la pelle è una campagna di sensibilizzazione sociale che tutti possono sostenere firmando la petizione o facendo una donazione, inoltre sul sito web dedicato si trovano moltissimi documenti e link utili per informarsi sul tema, oltre che le lettere inviate ad Autorità e Ministri per la presentazione del progetto.

Il 15 novembre 2016, al Palacongressi di Rimini si svolgerà l’evento formativo AIUC Emilia Romagna sul risk management per l’assistenza domiciliare al paziente affetto da ulcera cutanea.
Qui sotto trovate il video di presentazione del progetto:

 
 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Rispondi

  • (will not be published)