1308
articoli
pubblicati

Scrivi al Dr. Longobardi e al suo staff

INVIA LA TUA RICHIESTA

Segui i webinair con il Dr. Longobardi

PARTECIPA AI WEBINAR

Prenota una visita al Centro Iperbarico

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

04 lug 2016

Salve Dottore sono la mamma di Agostino anni tre e mezzo.
Un mese fa è stato diagnosticato il morbo di Perthes all’Ospedale di Monza, aveva male alle ginocchia da qualche giorno.

Il risultato dei raggi è stato: morbo di Perthes stadio avanzato nella gamba sinistra.
Le terapie che ci sono state consigliate sono: nuoto, fisioterapia in scarico e bicicletta. 

Ho portato mio figlio anche in un altro ospedale per avere un’altra opinione: i medici dicono che Agostino è da operare perché 1/3 della testa del femore è uscito dall’acetabolo.

Non so cosa fare. Abbiamo il controllo tra un mese a Monza.
Nel frattempo mio figlio non ha dolore e mi sembra migliorato nell’ apertura delle gambe, cosa che prima non riusciva a fare, o meglio, non del tutto.

Non è presto per un operazione di osteotemia?
A Niguarda so che c’è l’ossigenoterapia iperbarica: sono ancora in tempo visto lo stadio avanzato? La testa del femore non si vede quasi più: è sottilissima e frammentata ma io sinceramente da mamma sono molto preoccupata e disposta a tutto.
Mio figlio in casa usa il triciclo e quando usciamo usiamo il passeggino, pur di non evitargli l’operazione sarei disposta a tenerlo sempre in braccio.
È dura.
Nel primo Ospedale l’ortopedico non ha parlato né di tutori né di operazioni.
Cosa ne pensa lei?

Grazie mille 

Giovanna 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

UnoRisposta a “Il piccolo Agostino soffre di Morbo Perthes e la sua mamma è molto preoccupata”

  1. Andrea Galvani on

    Buongiorno sig.ra Giovanna,
    grazie per averci scritto, comprendo la sua apprensione per il suo piccolo bimbo e le sono vicino.

    Considerando il quadro da lei descritto risulta molto complicato esprimersi con obiettività soprattutto senza un attenta prima visita e senza un’analisi della documentazione.
    Pertanto, la invito ad inviarci via fax allo 0544-500152 o via mail a [email protected] i referti che ha a disposizione.

    La informo che, generalmente quando risulta esserci indicazione la prescrizione prevede: 30/40 sedute in camera iperbarica a 2.5/2.2 Bar di pressione, ogni seduta dura 90 minuti e la frequenza è di 1 o 2 sedute al giorno.
    Il fisiatra della nostra struttura si occuperà invece di seguire tutti gli aspetti riabilitativi.

    Rimango a sua completa disposizione e resto in attesa degli esami se deciderà di inviarceli,
    un grande in bocca a lupo a lei e al piccolo Agostino.

    Cordiali saluti,
    Dott. Andrea Galvani
    Laurea in Medicina e Chirurgia all’Università Alma Mater Studiorum di Bologna, n. ordine dei Medici Chirurghi di Rimini: 02337

Rispondi

  • (will not be published)