1310
articoli
pubblicati

Scrivi al Dr. Longobardi e al suo staff

INVIA LA TUA RICHIESTA

Segui i webinair con il Dr. Longobardi

PARTECIPA AI WEBINAR

Prenota una visita al Centro Iperbarico

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

06 dic 2016

La nostra fisioterapista Maddalena Vassura oggi ci presenta la pressoterapia e i percorsi di cura in cui è inserita.
La pressoterapia è un metodo terapeutico utilizzato in campo medico che serve a esercitare una compressione sugli arti inferiori e che richiama l’azione del massaggio linfodrenante.

Viene utilizzata all’interno di un processo terapeutico per la cura di problematiche legate all’insufficienza venosa, alla ritenzione idrica (spesso alleata della cellulite) e a problematiche del sistema linfatico come la linfostasi e i linfedemi. Queste patologie causano l’accumulo di liquidi e proteine negli spazi interstiziali dei tessuti, determinando una deformità degli arti interessati.

pressoterapia1Il meccanismo d’azione è dato dalle caratteristiche di particolari gambali che vengono utilizzati, formati da sacche pneumo- compressive che si gonfiano e sgonfiano in sequenza.

La pressione che esercitano viene impostata dal personale sanitario competente in base alla problematica da trattare.

Lo scopo della pressoterapia è quello di favorire il trasporto dei fluidi all’interno del corpo normalizzando il circolo venoso e riducendo le stasi della linfa. Il macchinario ha l’obiettivo di supportare e incentivare il fisiologico movimento dei flussi nelle vene e nei vasi linfatici seguendo un percorso che va dalla periferia degli arti fino al cuore.

pressoterapia2Nel disegno possiamo vedere come funziona esattamente: l’andamento è da distale (lontano) →a prossimale (vicino).

La pressoterapia è utilizzata in particolare in casi di:

  • linfedema
  • stasi venosa
  • ematomi (ad es. post-operatori)
  • trattamento della cellulite in fase iniziale
  • “gambe pesanti”

La pressoterapia è un importante alleato terapeutico, ma se utilizzato in maniera non corretta o in patologie non indicate, può creare danni. Per questo è fondamentale consultare il medico di riferimento o lo specialista prima di eseguirla e rivolgersi a personale sanitario competente.

Vi riportiamo qui le principali controindicazioni di impiego:

  • Trombosi venosa profonda
  • Erisipela
  • Infiammazioni venose acute  (flebiti, tromboflebiti)
  • Occlusioni arteriose
  • Infiammazioni venose acute
  • Insufficienza renale/ epatica/ cardiaca

Al Centro Iperbarico di Ravenna lo specialista che si occupa dei percorsi di cura con pressoterapia è il Dott. Fontana, medico fisiatra e coordinatore del team riabilitativo. Infatti la pressoterapia viene spesso associata ad altri interventi sanitari per aumentarne l’efficacia come per esempio i massaggi linfodrenanti  e/o i bendaggi.

Se siete interessati a saperne di più o se volete fissare un primo appuntamento per una valutazione chiamate la nostra segreteria al numero 0544 500152 oppure scrivete una mail all’indirizzo: [email protected]

pressoterapia

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Rispondi

  • (will not be published)